At-will Employment and Wrongful Termination Laws in Arizona

Le leggi sul licenziamento abusivo dettano ciò che è e non è considerato lecito in termini di risoluzione dei rapporti di lavoro. Sul rovescio della medaglia, danno anche ai dipendenti che sentono di essere stati terminati ingiustamente le linee guida su come perseguire un’azione legale contro i datori di lavoro che ritengono licenziati ingiustamente. Al centro della maggior parte delle leggi di terminazione ingiusta di oggi è la dottrina di at-will employment.

At-will Employment in Arizona

La maggior parte dei lavoratori nel settore privato dell’Arizona sono considerati “at-will employees”, il che significa che il rapporto dipendente e datore di lavoro non è vincolato da alcun accordo esistente contratto di lavoro e che sia il datore di lavoro o il dipendente può terminare il lavoro in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo. Anche se gli stati di occupazione at-will consentono ai datori di lavoro di terminare i lavoratori essenzialmente senza causa, ci sono una serie di importanti eccezioni proprietari di imprese Arizona devono conoscere e capire.

Fallimento in Arizona

Diverse eccezioni alla nozione di occupazione at-will esiste nello stato dell’Arizona, principalmente per garantire i datori di lavoro non approfittare di alcuni tipi di dipendenti. L’Arizona riconosce tre eccezioni principali alla nozione di lavoro at-will. In primo luogo, qualsiasi contratto esistente (per esempio, un contratto orale, scritto o implicito) nega il at-will rapporto dipendente / datore di lavoro. In secondo luogo, i datori di lavoro dell’Arizona non possono legalmente terminare i lavoratori per motivi discriminatori o sulla base di un diritto protetto. In terzo luogo, i datori di lavoro dell’Arizona non possono terminare qualcuno che presenta un reclamo su di loro o la loro attività, o che altrimenti si impegna in ciò che sono considerati “whistleblowing” pratiche. E ‘imperativo che gli imprenditori dell’Arizona familiarizzare con queste eccezioni per evitare potenziali cause di licenziamento abusivo da parte dei dipendenti.

Rottura del contratto: Lo stato dell’Arizona riconosce tre tipi di contratti di lavoro: contratti orali, contratti scritti e contratti “impliciti”. I contratti impliciti sono quelli che possono non essere reali, contratti di lavoro firmati, ma piuttosto sono tutte le promesse o garanzie date ai dipendenti dal loro datore di lavoro sui termini di lavoro. Per esempio, se un manuale di lavoro afferma che tutti i dipendenti avranno un periodo di prova di 60 giorni e poi un dipendente viene licenziato dopo soli 30 giorni, lui o lei può decidere di fare causa per licenziamento abusivo. Tutti e tre questi tipi di contratti negano il tradizionale rapporto “at-will”. E ‘anche importante notare che la violazione delle leggi Arizona del contratto si applicano anche ai contratti collettivi di contrattazione nei sindacati.

Discriminazione: I dipendenti dell’Arizona sono protetti contro le pratiche discriminatorie sul posto di lavoro sia a livello statale che federale. Federalmente, i datori di lavoro con 15 o più lavoratori non possono licenziare per motivi di razza, colore, paese di origine, stato di gravidanza, sesso, affiliazione religiosa, genetica o disabilità. I datori di lavoro con quattro o più dipendenti non possono interrompere i rapporti sulla base dello stato di cittadinanza, mentre quelli con 20 o più lavoratori non possono discriminare sulla base dell’età. Secondo la legge dell’Arizona, i datori di lavoro dello stato non possono discriminare i dipendenti a causa dello stato di HIV/AIDS. Le leggi sulla discriminazione dell’Arizona si applicano alle imprese dello stato che impiegano 15 o più individui. Poiché la maggior parte dei casi di licenziamento abusivo di oggi coinvolgono accuse di pratiche discriminatorie, è particolarmente importante che i datori di lavoro dell’Arizona arrivino a comprendere appieno le leggi sulla discriminazione dello stato.

Retorsione: I datori di lavoro dell’Arizona sono vietati dalla legge di licenziare i dipendenti che si impegnano in comportamenti di whistleblowing o per altri motivi che possono essere considerati ritorsivi in un tribunale. Per esempio, non possono licenziare i dipendenti che fanno rapporti su condizioni di lavoro ingiuste o insicure, o quelli che presentano reclami per molestie sessuali contro il datore di lavoro.

Politica pubblica: L’Arizona è tra i molti stati che sostengono un’eccezione di ordine pubblico alla dottrina dell’impiego at-will. Essenzialmente, questo significa che i datori di lavoro dell’Arizona non possono licenziare i lavoratori per motivi che la società considererebbe illegali. Per esempio, i dipendenti non possono essere licenziati per essersi rifiutati di giurare il falso o di commettere crimini al loro datore di lavoro, perché entrambe le azioni sono contro la legge e farlo violerebbe quindi le politiche pubbliche esistenti.

Legal Disclaimer

Il contenuto del nostro sito ha il solo scopo di fornire informazioni generali e non è una consulenza legale. Facciamo del nostro meglio per assicurarci che le informazioni siano accurate, ma non possiamo garantirlo. Non fate affidamento sul contenuto come consiglio legale. Per assistenza con problemi legali o per una richiesta legale si prega di contattare il proprio avvocato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.